Farine

1–15 di 16 risultati

  • Farina rimacinata di grani duri antichi 1 Kg

     3,70

    Farina rimacinata a pietra | Questa farina non è altro che la semola di grano duro Cappelli macinata a pietra in un doppio passaggio quindi più fine. Si usa mescolandola fino al 30% per impasti di pane, focacce, pizza e per realizzare la pasta fresca all’uovo in quantità pari con la farina di grano tenero. Dona croccantezza e sapore rustico.

    Il grano duro tipo “Senatore Cappelli” è una varietà antica che contiene percentuali più elevate, rispetto ai grani moderni, di proteine, aminoacidi, vitamine e minerali, con all’apprezzato vantaggio di essere molto digeribile in quanto povero di glutine.

     

  • Farina di Senatore Cappelli

     3,75

    Grano Senatore Cappelli | E’ una varietà antica, cioè originale nella sua natura e struttura genetica in quanto non ha risentito della mutagenesi indotta.

    L’azieda coltiva varietà antiche come il farro, che è da sempre presente in Toscana, nelle varietà Monococco e Dicocco. Il Pereto coltiva anche l’orzo e il miglio, seme di grande interesse perchè non contiene glutine, ed è molto gustoso e semplice da preparare.

  • Farina rimacinata di grani duri antichi 5 Kg

     14,80

    Farina rimacinata a pietra | Questa farina è una miscela di grani duri antichi nelle varietà Cappelli, Taganrog, Timilia e Etrusco S.P. Turanicum macinati a pietra in un doppio passaggio quindi più fine. Si usa mescolandola fino al 30% per impasti di pane, focacce, pizza e per realizzare la pasta fresca all’uovo in quantità pari con la farina di grano tenero. Dona croccantezza e sapore rustico.

     

  • Farina di grano tenero antico 5 Kg

     12,90

    Macinata a pietra – tipo 1 | Il grano tenero di varietà antiche presenta tutte le caratteristiche e i vantaggi dei grani antichi, quindi valori nutrizionali più alti, percentuale di glutine più bassa, sapore più intenso e gradevole.
    Sono varietà che venivano usate in passato prima che le sementi fossero manipolate e selezionate dando origine alle nuove varietà moderne che rendono molto in termini di produttività e costi, ma vengono meno in qualità e nutrimento, e questo spesso a scapito della nostra salute.

  • Farina di farro

     4,30

    I prodotti provengono direttamente dalla azienda agricola biologica la quale produce con metodo omeodinamico pasta, cereali, legumi, salse di pomodoro, ortaggi, piante officinali, olio extravergine di oliva e miele.

  • Farina di grano tenero antico 1 Kg

     2,85

    Macinata a pietra – tipo 1 | Il grano tenero di varietà antiche presenta tutte le caratteristiche e i vantaggi dei grani antichi, quindi valori nutrizionali più alti, percentuale di glutine più bassa, sapore più intenso e gradevole.
    Sono varietà che venivano usate in passato prima che le sementi fossero manipolate e selezionate dando origine alle nuove varietà moderne che rendono molto in termini di produttività e costi, ma vengono meno in qualità e nutrimento, e questo spesso a scapito della nostra salute.

  • Farina di grano saraceno

     3,70

    Il grano saraceno, o grano nero, è una pianta erbacea di origini antiche. Il seme di questa pianta, il chicco, si presenta con forma triangolare e colorazione scura. È ricco di amido e ben digeribile. Scarsa, se non nulla, la presenza di glutine; ricco invece, l'apporto vitaminico e di sali minerali. Questi chicchi sono ottimi per la preparazione di minestre o zuppe; possono insaporire anche insalate, muesli e piatti freddi, chiaramente dopo la cottura.

    Confezione da 500 gr

  • Farina di grano tenero antico 10 Kg

     21,20

    Macinata a pietra – tipo 1 | Il grano tenero di varietà antiche presenta tutte le caratteristiche e i vantaggi dei grani antichi, quindi valori nutrizionali più alti, percentuale di glutine più bassa, sapore più intenso e gradevole.
    Sono varietà che venivano usate in passato prima che le sementi fossero manipolate e selezionate dando origine alle nuove varietà moderne che rendono molto in termini di produttività e costi, ma vengono meno in qualità e nutrimento, e questo spesso a scapito della nostra salute.

  • Farina di mais

     3,85

    Varietà Pignoletto Rosso | L’azieda coltiva varietà antiche come il farro, che è da sempre presente in Toscana, nelle varietà Monococco e Dicocco. Il Pereto coltiva anche l’orzo e il miglio, seme di grande interesse perchè non contiene glutine, ed è molto gustoso e semplice da preparare.

  • Farina di avena

     3,25
  • Farina di grano del faraone

     4,40

    Kamut | L’azieda coltiva varietà antiche come il farro, che è da sempre presente in Toscana, nelle varietà Monococco e Dicocco. Il Pereto coltiva anche l’orzo e il miglio, seme di grande interesse perchè non contiene glutine, ed è molto gustoso e semplice da preparare.

  • Farina di mais Marano

     3,80

    Mais varietà MARANO | Largamente coltivato in alcune zone di Italia, fino all’introduzione dei più moderni mais (ibridi) prodotti in USA.

    L’azieda coltiva varietà antiche come il farro, che è da sempre presente in Toscana, nelle varietà Monococco e Dicocco. Il Pereto coltiva anche l’orzo e il miglio, seme di grande interesse perchè non contiene glutine, ed è molto gustoso e semplice da preparare.

  • Cruschello di grano tenero 1 Kg

     2,30

    Il grano tenero di varietà antiche presenta tutte le caratteristiche e i vantaggi dei grani antichi, quindi valori nutrizionali più alti, struttura del glutine più assimilabile, sapore più intenso e gradevole.

    Sono varietà che venivano usate in passato prima che le sementi fossero manipolate e selezionate dando origine alle nuove varietà moderne che rendono molto in termini di produttività giovando al sistema economico occidentale a scapito della salute e della nutrizione.

  • Farina di canapa

     6,90

    La farina di canapa si ottiene macinando integralmente i semi di canapa sativa, la “sorella” botanica della canapa indiana. Si tratta di una farina integrale molto pregiata, ricca di fibre, vitamine, sali minerali ma soprattutto proteine (quasi) complete e acidi grassi omega 3 ed è priva di glutine.

    La farina di canapa fornisce tutti gli amminoacidi essenziali e gli acidi grassi che contiene sono al 90% acidi grassi polinsaturi, tra cui anche il pregiato acido Gamma Linolenico, minerali, fibre, vitamine. Protegge il ricambio naturale delle cellule e rafforza il sistema immunitario.

    In cucina

    Tra tutti i derivati alimentari del seme di canapa la farina è quella che consente un utilizzo del seme più familiare, creativo e variabile. La farina di canapa è un apporto di preziosi nutrienti , conferisce un gusto nocciolato e un colorito bruno dorato agli impasti ove è aggiunta, inoltre non contiene glutine. Gli impasti in genere risulteranno più digeribili e benefici per stomaco e intestino.

    La farina di canapa è ottima in aggiunta alle altre tipologie di farina e può sostituire dal 15 al 20% la farina di cereali.

    Si può utilizzare fino 1/3 sul totale della farina usata.

    Nella preparazione di torte e biscotti dimezzeremo la quantità di grassi (dimezzare la dose di burro), perché la farina contiene già una sostanza “grassa”: il prezioso e salutare olio di canapa.

    Mischiatela insieme alla farina bianca ed usatela insieme a tutte le preparazioni nelle quali è necessaria la farina.

  • Farina di girasole

     2,30

    La farina di girasole è prodotta attraverso da spremitura meccanica di semi di girasole alto oleico e basso linolenico, che la rende più resistente alle alte temperature e all’ossidazione.

    Ha ottime caratteristiche chimico nutrizionali: proteine grezze 32,4%, grassi greggi 11,4%, fibra grezza 14,0%, Energia digeribile 3836 Kg/cal; è inoltre una delle fonti più ricche in ferro, può essere quindi utile nella prevenzione delle anemie.

    La farina di girasole è un alimento dal buon contenuto proteico ed è particolarmente ricco di aminoacidi solforati (e invece povero di lisina), per cui ben si presta ad essere associato ad alimenti poveri di tali aminoacidi.

    In cucina: è possibile aggiungere un 5-10% di farina di giarsole nell’impasto di pane, pizza e biscotti casalinghi. Si può usare anche come impanatura per le fritture.